Salsa di soia: quel tocco di bon ton!

Condire significa senz’altro rendere un cibo più gradevole aggiungendo alcune sostanze che caratterizzano la cucina di ogni paese. Cosi se in Italia per insaporire i nostri piatti facciamo largo uso di olio d’oliva, il Giappone utilizza la salsa di soia o shoyu [醤油]. Questo condimento nato in Cina durante la dinastia Zhou, venne introdotto in Giappone alla fine del VII…

Yakitori, per veri buongustai!

Yakitori significa letteralmente “carne di pollo alla griglia” dal verbo yaku (焼く) “grigliare” e tori (鳥) che vuol dire “pollo”. Sono spiedini cotti su una griglia proprio davanti al cliente in ristoranti molto semplici dove è difficile resistere alla tentazione di provare tutto perché oltre al pollo, si possono gustare anche carne di maiale, tofu e vari tipi di verdure. Questo tipo…

Oden | Un cibo per l’anima

Quando parliamo di cucina giapponese, il primo piatto che ci viene in mente è sicuramente il sushi seguito dal sashimi e dai classici noodles come ramen, udon o soba  di cui abbiamo già parlato nel post Questione di feeling. Si passa poi al tenpura o allo shabu-shabu, fatto con sottili fettine di carne di manzo immerse in una pentola di brodo…

Il sake e l’estetica del gusto

WAZA-MIZU-KOME:  è la formula per preparare un buon sake. WAZA 「技」sta per “competenza”, MIZU 「水」significa “acqua” e KOME  「米」vuol dire “riso” come ingredienti principali di questa bevanda nota con il nome di sake, anche se bisognerebbe parlare di nihonshu (liquore del Giappone), dato che il termine sake indica generalmente tutti i liquori compresi vino, birra e altri superalcolici. Che cos′è Il sake non è un distillato ma una bevanda molto più…

Questione di feeling

  Cucina non è mangiare. È molto, molto di più. Cucina è poesia. (Heinz Beck) Vivo in Giappone uno dei paesi più foodie del mondo; qui è difficile resistere alla tentazione di provare tutto  o essere incuriositi a prepararlo almeno una volta. Quando cucino la mia mente si libera da ogni pensiero. Parto sempre dall’ingrediente con una regola: non preparare…